Todi. Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Todi

Todi. Ingrandisci l'immagine e accedi alla galleria delle foto.

Situata su un'altura da cui domina la media valle del Tevere, è abbracciata da una tripla cinta di mura, di epoca umbro-romana, romana e poi medievale.

È stato il medioevo il periodo caratterizzante della cittadina, le strade, i palazzi e le abitazioni, i suggestivi vicoli e gli scorci conservano l'impronta di quel periodo facendone un monumento.

Il territorio circostante era in passato costellato da castelli che formavano un'efficace rete di difesa, il più suggestivo è quello di Montenero.

Cosa vedere a Todi

Piazza del Popolo

È la piazza principale della cittadina ed è fra le più importanti realizzazioni urbanistiche di epoca medievale, vi si contrappongono, alle opposte estremità, gli edifici rappresentativi dei poteri della città comunale: quello religioso nella Concattedrale della Santissima Annunziata che si eleva su un'alta scalinata, e quello laico con i tre palazzi delle magistrature, il Palazzo dei Priori, il Palazzo del Popolo ed il Palazzo del Capitano.

La piazza, in epoca romana di dimensioni maggiori, è costruita su una serie di grandi cisterne che reggevano la precedente pavimentazione del foro romano realizzata con lastre di travertino, di cui un tratto è ancora visibile.

Palazzo del Popolo

Anche chiamato Palazzo del Podestà, è il primo fra i palazzi pubblici ad essere edificato sulla piazza, ed era destinato alla sede del Podestà.

La facciata verso Piazza del Popolo, realizzata in stile gotico, si presenta con un basso porticato e con due ordini di polifore.

La struttura originaria prevedeva un porticato ed il primo piano con l'ingresso verso la Piazza Garibaldi; in seguito il palazzo subì diverse modifiche ed ampliamenti, nel 1228 venne rialzato di un piano e l'ingresso spostato sull'attuale Piazza del Popolo, nel 1267 venne costruita l'imponente scala che consentiva l'accesso al primo piano, nel 1523 venne costruita la torre campanaria ed infine nei primi del '900 quando l'edificio fu restaurato e fu aggiunto il coronamento di merli raggiungendo l'aspetto attuale.

Palazzo del Capitano

Anche chiamato Palazzo Nuovo, per distinguerlo dal Palazzo del Popolo a cui è affiancato, fu edificato nel 1293, ed è il secondo palazzo pubblico sorto sulla Piazza del Popolo.

La facciata, in stile gotico, si presenta, al piano terreno, con un porticato caratterizzato da due archi a tutto sesto di accesso ai cosiddetti voltoni, tre trifore cuspidate sul primo piano e quattro trifore sormontate da un arco a tutto sesto nel secondo piano.

Palazzo dei Priori

Sorge sulla Piazza del Popolo all'estremità opposta rispetto al Duomo, ha ospitato i Priori, i Podestà ed i Governatori della cittadina.

Il palazzo, realizzato in stile gotico, fu completato fra 1334 ed il 1347 e restaurato nel 1513 per volere di Leone X.

La facciata si presenta presenta con due ordini di finestre e nella parte alta è situata un'aquila di bronzo del 1340 simbolo della citt√†; sul lato sinistro s'innalza la torre a pianta trapezoidale risalente al 1330, da cui venne eliminata, per motivi di statica, l'originale merlatura guelfa.

Cattedrale di Santa Maria Assunta

La Cattedrale, simbolo del potere religioso, si trova nella Piazza del Popolo in contrapposizione al Palazzo del Popolo, Palazzo del Capitano e Palazzo dei Priori, simboli del potere laico; fu edificata in stile lombardo, sui resti di un precedente edificio romano, all'inizio del XI secolo.

L'esterno si presenta con un campanile del 1200 ed una lunga scalinata che precede la facciata, quest'ultima è caratterizzata dai portali e dai bellissimi rosoni, il portale maggiore è realizzato con arcate a sesto acuto e il rosone centrale, realizzato nel 1500, è un vero capolavoro.

L'interno della Cattedrale, a pianta con croce latina, si presenta con tre navate a cui, nel 1300, ne fu aggiunta una quarta, sulla controfacciata è possibile ammirare un'affresco che raffigura il Giudizio Universale, di Ferraù Fenzoni risalente 1596, è possibile ammirare anche tre tavole dello Spagna, due sui pilastri dell'abside ed una terza, raffigurante la trinità, presso il fonte battesimale, mentre al centro del presbiterio è situato l'altare realizzato in stile gotico alle cui spalle, sulla parete dell'abside, si trova il coro ligneo realizzato su due piani intarsiato da Antonio e Sebastiano Bencivenni nel 1530.

Santa Maria della Consolazione

È situata al di fuori della cinta muraria di epoca medievale, l'edificio, risalente al 1508, è realizzata con pianta centrale, riconducibile ad una croce greca, con quattro absidi, i bracci della croce, tre di forma poligonale ed uno di forma semicircolare, ogni abside è sormontata da una semicupola ed insieme circondano una terrazza di forma quadrata al di sopra della quale si erge sull'intero edificio una grande cupola a tamburo.

Chiesa di San Fortunato

La costruzione risale a prima del 1198 quando Innocenzo III consacrò un altare a San Cassiano all'interno della chiesa; nel 1292 iniziarono i lavori per la realizzazione di un nuovo edificio in puro stile gotico.

L'interno della Chiesa è a tre navate, tutte della stessa altezza, alle quali corrispondono tre porte sulla facciata, di cui quella centrale ad arco acuto decorata con bassorilievi che rappresentano i santi ed i profeti; lungo le navate si aprono tredici cappelle, ognuna arricchita con statue ed affreschi, di rilievo è l'affresco della quarta cappella realizzato da Masolino da Panicale che rafficura la Madonna con Bambino e due angeli. L'abside è occupato da un magnifico coro ligneo realizzato da Antonio Maffei da Gubbio nel 1590.

Alcuni eventi

Consulta il Web-site ufficiale del Todi Arte Festival di Todi.

Todi Arte Festival

È uno dei più importanti eventi culturali della Regione, si svolge fra la fine del mese di Agosto e gli inizi del mese di Settembre.

È una importante rassegna di teatro di prosa e lirico, musica etnica, danza e incontri letterari.

Consulta il Web-site della Rassegna Antiquaria d'Italia di Todi.

Rassegna Antiquaria d'Italia

È uno dei principali eventi a livello nazionale nel settore dell'antiquariato.

La presenza di gallerie antiquarie provenienti da tutta Italia, la qualità e varietà delle opere esposte, mobili, arazzi, quadri e sculture, di epoche e stili differenti, creano un raffinato percorso d'arte che accompagna esperti, collezionisti o semplici appassionati, in un viaggio nel passato.

Informazioni

Ricezione turistica

Il territorio di Todi offre una varietà di strutture per la ricezione turistica, alberghi, agriturismo, bed & breakfast, ostelli e case vacanza, per soddisfare le esigenze di una vacanza o un fine settimana.

Frantoi

Il territorio di Todi eccelle per la produzione di olio di oliva extra vergine, i frantoi sono sempre disponibili per una degustazione.

Cantine

Il territorio di Todi eccelle per la produzione di vino DOCG e DOC, le cantine sono sempre disponibili per una degustazione.